Elezioni Regionali 2014 – Le nostre domande ai candidati

image_pdfimage_print

L’Associazione Sardegna 2050 nasce nel 2013 come organizzazione di promozione sociale, culturale e politica senza scopo di lucro che si prefigge l’obiettivo di elaborare programmi innovativi e sostenibili per lo sviluppo della Sardegna attraverso incontri tematici e condivisione in rete, studi e seminari.

Fra le sue finalità vi è la raccolta, l’elaborazione e la pubblicazione di dati ed analisi sui vari aspetti della realtà sarda, per sviluppare processi innovativi, crescita economica e sviluppo umano, oltreché la creazione di programmi formativi e divulgativi in collaborazione con università, enti locali, scuole e altri partner pubblici e privati. Per una più compiuta organizzazione delle proprie attività e delle finalità di stimolo alla riflessione sulla realtà socio-politica, economica e istituzionale esistente nell’Isola, l’Associazione struttura i propri lavori in nove laboratori tematici, che includono come temi trasversali lo sviluppo locale, la sostenibilità ambientale, il lavoro e le professioni, la scuola e la formazione, i giovani, la parità di genere e l’economia della creatività.

In vista delle elezioni regionali della Sardegna, abbiamo voluto avere un quadro chiaro e sintetico delle diverse posizioni in campo espresse dai diversi candidati alla Presidenza Regionale, in modo da poter valutare correttamente programmi, contenuti, azioni per un vero e concreto sviluppo della Sardegna.

Di seguito le diverse domande che sono scaturite dai nostri laboratori tematici.
Abbiamo chiesto ai candidati di rispondere in forma sintetica, con un massimo di 1000 battute per risposta (spazi compresi), in modo da rendere più agevole la lettura.
Le risposte dovevano essere inviate a segreteria@sardegna2050.it entro domenica 9 febbraio.

 

DA QUI POTETE SCARICARE IL PDF CON TUTTE LE DOMANDE

LE RISPOSTE DEI CANDIDATI