Laboratorio 4 – Formazione, Università, Scuola

image_pdfimage_print

Esperti, professionisti e fruitori del mondo della “Formazione, Università, Scuola, Cultura e Identità” si incontrano per elaborare proposte innovative, concrete e realizzabili che portino al miglioramento del sistema della Formazione, della Cultura e della Ricerca in Sardegna, perché l’istruzione e la cultura portano innovazione e benessere sociale ed economico. Noi vogliamo:

  • la formazione, in senso lato, intesa come un progetto di vita che si realizza in un percorso di formazione permanente e continua in tutti gli ambiti educativi: la vita è formazione, la formazione è vita;
  • il diritto alla formazione e alla cultura come diritto allo sviluppo e ascensore sociale;
  • la valorizzazione delle eccellenze e del merito, attraverso un sistema che preveda la valutazione delle competenze degli studenti in ingresso e in uscita, la valutazione con premialità dei docenti e dei ricercatori sulla base dei risultati e la ottimizzazione del sistema universitario sardo: la meritocrazia è la miglior guida;
  • la realizzazione di un’analisi corretta e puntuale dei bisogni formativi e di innovazione del territorio, sul territorio e per il territorio, sulla quale modulare il sistema formativo sardo, anche attraverso il rafforzamento della trasversalità e della comunicazione tra le agenzie formative e gli attori della stessa: mai più formazione legata a esigenze obsolete e interessi privati;
  • migliorare il collegamento del sistema della formazione e della ricerca ai mercati e ai territori, attuali e potenziali, anche attraverso la realizzazione della Borsa e dell’Atlante della formazione e della ricerca: messa in rete e interscambio continuo tra offerta e domanda di formazione e innovazione;
  • una forte apertura della ricerca, universitaria e non, verso l’Europa e il Mediterraneo, attraverso la creazione di una infrastruttura di promozione e supporto delle eccellenze della ricerca sarda: sostegno continuo per una progettualità strutturata e proattiva;
  • una nuova autoconsapevolezza dei sardi come laboratorio di Cultura per il recupero dell’autostima e del senso di appartenenza: sardi attori della cultura e non solo fruitori della stessa;
  • educare all’imprenditorialità per stimolare la crescita e lo sviluppo di start-up innovative e spin-off: creare lavoro attraverso la cultura, l’innovazione e la ricerca.